Io sono una forza del passato

Scritto da il 26/07/2022

Nella primavera del 1975, Piazza Castello e Piazza Matteotti ospitarono per una giornata le riprese di Salò o le 120 giornate di Sodoma, l’ultimo film di Pier Paolo Pasolini.
A cento anni dalla sua nascita, Gonzaga lo ricorda con la rassegna “Io sono una forza del passato” inaugura domenica 24 luglio alle ore 11 con una esposizione allestita presso l’Ex Convento di S. Maria.

Mikroradio è partner dell’iniziativa.

Programma

Domenica 24 Luglio, Ore 11,00: Inaugurazione della mostra “Fotografie di Arrigo Davoli sul set di Salò o le 120 giornate di Sodoma”. Visitabile fino al 14 agosto – sabato e domenica ore 10,00/12,30 – 16,30/19,00 e negli orari d’apertura della biblioteca. (Ex Convento)

Giovedì 28 luglio Alessandro Malavasi in dialogo con Roberto Chiesi, responsabile del Centro Studi – Archivio Pasolini di Bologna, presenta il libro “Pasolini a Gonzaga: indagine sulle due scene scomparse del film Salò o le 120 giornate di Sodoma”, ottava pubblicazione del Circolo Culturale “Ivanoe Bonomi” per la collana dedicata al Novecento gonzaghese (ore 21,00, Ex Convento).

Mercoledì 3 agosto è in programma l’incontro “L’arte figurativa nel cinema di Pasolini” con la storica dell’arte Alice Musmeci (ore 21,00, Ex Convento).

Mercoledì 10 agosto“Poesia in forma di (p)rosa – Pasolini letterato e polemista” con il critico letterario e cinematografico Claudio Fraccari (ore 21,00, Ex Convento).

Martedì 2 agosto, inoltre, la proiezione del film “Il giovane corsaro – Pasolini da Bologna” di Emilio Marrese chiuderà la rassegna di cinema estivo in Piazza Castello, a cura di Esterno Notte (ore 21,30, Piazza Castello). Grazie ad un’ampia selezione di materiali di repertorio, documenti inediti e scritti di Pasolini, il film ricostruisce il periodo della sua infanzia e della sua formazione attraverso una originale scelta narrativa: uno studente decide di incentrare la sua tesi di laurea sul rapporto tra Pasolini e la città di Bologna, dove nacque il 5 marzo 1922, affrontando i luoghi che lo scrittore aveva abitato e descritto.

A corredo della manifestazione, la Biblioteca “F. Messora” allestirà una vetrina bibliografica a tema. Un evento itinerante del Festivaletteratura toccherà i luoghi della provincia mantovana in cui fu girato Salò e farà tappa a Gonzaga, sulle due location e alla mostra.

L’accesso alla mostra e la partecipazione agli eventi sono gratuite.

La rassegna è organizzata da L’Officina dell’Immaginazione in collaborazione con Circolo Culturale “Ivanoe Bonomi”, Associazione Culturale Musmeci, Esterno Notte, Biblioteca “Franco Messora”, Mikroradio, con il patrocinio del Comune di Gonzaga e il contributo del Circolo Filatelico Numismatico.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



[non ci sono stazioni radio in archivio]